STUDIO LEGALE CUNICO   © Copyright

 

 

QUALI SONO I COSTI DI UNA SEPARAZIONE CONSENSUALE?

 


Il costo di una separazione consensuale varia a seconda della procedura utilizzata tra le 5 procedure di separazione consensuale previste dalla legge:

 


LA SEPARAZIONE CONSENSUALE DI FATTO - COSTO: € 0
(non è obbligatoria l’assistenza di un avvocato)

La separazione consensuale di fatto consiste dell’accordo dei coniugi di allontanarsi l’uno dall’altra per un periodo di tempo di qualunque entità. Non è necessaria alcuna comunicazione alla Pubblica Autorità. Il costo di tale separazione è 0. Non è possibile divorziare se si sceglie di utilizzare questo tipo di separazione.
Leggi il capitolo a tale procedura dedicato.


 


LA SEPARAZIONE IN COMUNE - COSTO: € 16
(non è obbligatoria l’assistenza di un avvocato)

I costi di una separazione in Comune possono essere irrisori: 16 € se -ricorrono le condizioni di legge- e i coniugi la eseguono autonomamente rivolgendosi di persona alle Istituzioni comunali. (a Roma presso l’Anagrafe Centrale di via Petroselli 50).
La legge 162/14 ha infatti previsto per i coniugi la possibilità di separarsi senza il ministero di un difensore, cioè senza rivolgersi ad un avvocato, con la c.d. “Separazione in Comune”. Come detto, l’intera procedura può essere eseguita da i soli coniugi e costa 16 €.
La procedura di separazione in Comune è utilizzabile solo se la coppia di separandi:
1.si accordi spontaneamente sulla disciplina dei propri rapporti patrimoniali e personali,
2.non abbia figli minorenni o a carico, Leggi l’art.lo 12 della Legge 10 novembre 2014 n. 162 e
3.non preveda trasferimenti immobiliari a composizione dei propri rapporti patrimoniali.
leggi il capitolo a tale procedura dedicato.
La coppia che si trovasse nelle condizioni descritte può ovviamente scegliere di farsi seguire da un avvocato od utilizzare una qualunque delle procedure di separazione consensuale non essendo obbligata dal fatto di trovarsi nelle condizioni descritte ad utilizzare la procedura di separazione in Comune.


 


LA PROCEDURA DI SEPARAZIONE AD ISTANZA DI PARTE - COSTO: € 500
(è obbligatoria l’assistenza di un avvocato)

La procedura di separazione consensuale ad istanza di parte è una procedura con la quale un coniuge fa convocare l’altro in udienza dal tribunale (a seguito di apposita istanza) in una data fissata per provare a trovare un accordo sulla disciplina dei rapporti successivi alla separazione fruendo dei consigli del giudice.
Se l’accordo sorge la procedura si completa con la redazione delle condizioni di separazione nel verbale di udienza e l’omologazione del tribunale.
É statisticamente provato che la coppia che non è riuscita ad accordarsi sulla disciplina dei propri rapporti successivi alla separazione (es. chi paga, cosa, con chi stanno i figli, quando) durante i mesi nei quali la separazione è stata elaborata come soluzione al problema delle liti, raramente riesce poi a trovare un accordo in Tribunale in 10 minuti.
Per quanto sopra, se non c’è già un accordo di massima con l’altro coniuge potrebbe essere antieconomico utilizzare questa procedura perché:
1.essendo una delle 5 procedure di separazione di tipo consensuale è perfezionabile solo se sorge il detto accordo.
2.è improbabile che l’accordo sorga in 10 minuti per i motivi sopra descritti.
3.essendo una procedura di tipo consensuale il giudice, se non sorge l’accordo, non può stabilire d’imperio detta disciplina al posto della coppia, ma deve dichiarare estinta la procedura per il fatto del mancato accordo, del mancato consenso di entrambi i coniugi, lasciando i coniugi nella stessa condizione iniziale cioè sposati e non separati.
4.è necessario pagare comunque gli avvocati per il lavoro svolto.


 


LA PROCEDURA DI SEPARAZIONE AD ISTANZA DI ENTRAMBE LE PARTI
(è obbligatoria l’assistenza di un avvocato)

COSTO: fissa un appuntamento per una consulenza gratuita presso lo Studio. L’avvocato Michele Cunico ti darà dei suggerimenti e ti farà sapere tutto quanto ti occorre per curare adeguatamente i tuoi interessi. Solo dopo averti ascoltato, l'avvocato redigerà un preventivo gratuito per le particolari attività che ti occorrono per curare nel modo migliore i tuoi interessi che sarai libera/o di accettare o meno.  É necessaria una prima consulenza, che questo Studio eroga gratuitamente, per poter proporre un prevenitvo, perchè è impossibile determinare il costo di una procedura prima di esaminare il tuo particolare caso. Il lavoro da svolgere infatti può variare molto. Se occorre un approfondito studio della controversia ad es. per creare strumenti di pressione ed ottenere un accordo vantaggioso o se si vogliono prevedere trasferimenti immobiliari a composizione dei rapporti patrimoniali, per risparmiare sulle tasse di trasferimento, il prezzo della procedura è differente rispetto al caso di una coppia che ha già deciso la disciplina dei propri rapporti o non ha interesse a trarre vantaggio dagli sgravi fiscali previsti dalla legge.

La separazione consensuale ad istanza di entrambe le parti è procedibile solo se le parti trovano un accordo sulla disciplina dei propri rapporti successivi alla separazione prima di iniziare la procedura (obbligatoriamente) in tribunale.
Le negoziazioni volte ad ottenere un accordo possono essere eseguite dai coniugi o dai loro avvocati nell’interesse dei coniugi. Tale procedura ha pertanto un costo molto basso se la coppia ha già maturato l’accordo su come disciplinare i propri rapporti successivi alla separazione o un costo proporzionale alla durata delle negoziazioni eseguite dagli avvocati allo scopo di trovare un accordo che consenta alla coppia di utilizzare questa procedura.
Viene fatto sempre un preventivo dettagliato che consente al cliente di controllare detto eventuale incremento dei costi mese per mese.

 

 


LA PROCEDURA DI SEPARAZIONE CON NEGOZIAZIONE ASSISTITA
(è obbligatoria l’assistenza di un differente avvocato per ciascuno dei coniugi)

COSTO: fissa un appuntamento per una consulenza gratuita presso lo Studio. L’avvocato Michele Cunico ti darà dei suggerimenti e ti farà sapere tutto quanto ti occorre per curare adeguatamente i tuoi interessi. Dopo aver ascoltato il tuo caso, redigerà un preventivo gratuito per le attività che ti occorrono per curare nel modo migliore i tuoi interessi che sarai libera/o di accettare o meno. É impossibile determinare il costo di una procedura prima di esaminare il particolare caso perché il lavoro da svolgere può variare molto. Se occorre un approfondito studio della controversia per creare strumenti di pressione ed ottenere un accordo vantaggioso o se si vogliono prevedere trasferimenti immobiliari a composizione dei rapporti patrimoniali, per risparmiare sulle tasse di trasferimento, il prezzo della procedura è differente rispetto al caso di una coppia che ha già deciso la disciplina dei propri rapporti o ad es. non ha interesse a trarre vantaggio dagli sgravi fiscali previsti dalla legge.

La separazione consensuale con negoziazione assitita è una procedura che si completa senza che i coniugi debbano mai recarsi in tribunale.
Trattandosi di una procedura di separazione consensuale è procedibile solo se le parti trovano un accordo sulla disciplina dei propri rapporti successivi alla separazione.
Questa procedura è disegnata per tentare di ottenere tale accordo per il tramite di negoziazioni eseguite con l’assistenza (da cui il nome della procedura: “negoziazione assistita”) di almeno due avvocati: uno per coniuge.
Tale procedura ha pertanto un costo variabile in dipendenza della durata delle negoziazioni occorrenti per trovare detto accordo.
Il costo della procedura è moto basso se la coppia è già d’accordo sulla disciplina dei propri rapporti e può aumentare se le negoziazioni si protraggono invece per settimane o mesi. Viene sempre fatto un preventivo dettagliato che consente al cliente di controllare detto eventuale incremento dei costi.

 


LA PROCEDURA DI SEPARAZIONE GIUDIZIALE
(è obbligatoria l’assistenza di un avvocato)

COSTO: fissa un appuntamento per una consulenza gratuita presso lo Studio. L’avvocato Michele Cunico ti darà dei suggerimenti e ti farà sapere tutto quanto ti occorre per curare adeguatamente i tuoi interessi. Dopo aver ascoltato il tuo caso, redigerà un preventivo gratuito per le attività che ti occorrono per curare nel modo migliore i tuoi interessi che sarai libera/o di accettare o meno. É impossibile determinare il costo di una procedura prima di esaminare il particolare caso perché il lavoro da svolgere può variare molto.

Una procedura di separazione giudiziale è un giudizio contenzioso nel quale manca del tutto l’accordo delle parti sulla disciplina dei propri rapporti successivi alla separazione, non è possibile raggiungerlo nemmeno con le negoziazioni eseguite dagli avvocati e pertanto tale disciplina verrà dettata d’imperio da un giudice al posto della coppia che non si è accordata.
Per ottenere i risultati desiderati sulla determinazione della misura dell’assegno e dell’affidamento della prole decise d’imperio dal tribunale è necessario uno studio accurato dei fondamenti della controversia, uno studio accurato delle possibili strategie e della giurisprudenza su casi analoghi ed un eccezionale attenzione e cura nella redazione degli atti. Occorre un lavoro molto più ampio rispetto a quello che è necessario proferire nelle procedure di separazione consensuali.
Questo fa si che i costi, in questo tipo di procedura che può durare pochi mesi o anche 4 o 5 anni, siano più alti.
Siccome in qualunque momento, se sorge l’accordo, è possibile trasformare una procedura di separazione giudiziale in una consensuale e interrompere il giudizio, non è possibile determinare a priori la durata e il costo di detta procedura.
Il pagamento degli onorari verrà richiesto nel tempo e nel momento in cui vengono eseguite delle attività difensive, pertanto non viene richiesto un anticipo onnicomprensivo.
Ciò perché se la coppia si accorda durante la pendenza del giudizio, tutte le attività previste dal codice di procedura per questo giudizio contenzioso successive a tale momento non dovranno essere né eseguite né ovviamente pagate.
Viene sempre fatto un preventivo dettagliato che consente al cliente di controllare detto eventuale incremento dei costi.